09
Apr
08

Rimborsi elettorali o finanziamento pubblico?

Il radiotelegrafista Fatuzzo Carlo, giunto alla veneranda età di 43 anni, intercettò sulle onde elettromagnetiche un’ispirazione: datti alla politica. Detto fatto, fondò il partito dei pensionati. Il più redditizio del mondo. Basti dire che nella campagna per le ultime europee investì 16.435 euro ottenendo un rimborso centottanta volte più alto: quasi tre milioni. Un affare mai visto neanche nelle fiammate borsistiche della corsa all’oro di internet. Eppure, il suo è solo il caso più plateale. Perché, fatta eccezione per i radicali, quei rimborsi sono sempre spropositati rispetto alle somme realmente spese. E dimostrano in modo abbagliante come i partiti, negli ultimi anni, abbiano davvero esagerato. Il referendum del 18 aprile ’93 era stato chiarissimo: il 90,3% delle persone voleva abolire il finanziamento pubblico dei partiti.

 

Vi spiego quindi con semplicità come funziona il finanziamento pubblico ai partiti che vi renderà ancora più chiaro perché si vengono a creare piccoli partiti con alcuna speranza di essere rappresentati in parlamento (per la Camera è necessario il 4% per il Senato l’8% a livello regionale).

Se un partito riesce ad superare la soglia dell’ 1% può chiedere di “sfruttare” quello che con un fine gioco di parole è stato chiamato rimborso elettorale. Si, avete capito bene, siccome con il referendum abrogativo del 18 aprile 1993 (http://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_abrogativi_del_1993#Finanziamento_Partiti) più di 32 milioni di Italiani, il cosiddetto popolo sovrano, aveva chiesto l’abrogazione del finanziamento pubblico dei partiti i lor signori hanno cambiato nome definendoli “rimborsi elettorali”.

Ma qui viene il bello! In quanto rimborsi, come sempre capita con tale definizione, si dovrebbe presentare una lista delle spese effettuate che vengono risarcite come tali. In Italia non funziona così. Ebbene: se hai superato la venerabile soglia dell’1 % riceverai ogni anno 300.000 euro per 5 anni anche se la legislatura termina prima (modifica fatta nel 2006 dal Governo Berlusconi).

E così si crea il caso del partito dei pensionati che ottiene un guadagno di 180 volte. Ma non è finita:

Il resoconto della Gazzetta Ufficiale documenta che Forza Italia prenderà comunque 12 milioni l’anno fino al 2011 oltre a quelli che incasserà per il rimborso della XVI legislatura, la prossima. L’Ulivo ne prenderà circa 16 a cui potrà aggiungere i milioni che riceverà il neonato Pd.

Ma vi rendete conto!!!!!!

Per cercare di fare due conti:

Lo dice il confronto fra le somme spese effettivamente per le campagne elettorali, e accertate da un’indagine della Corte dei Conti (l’unico che ci permette di compilare tabelle omogenee) sulle Europee del 1999 e del 2004. La differenza, come si nota, è scandalosamente enorme. E non solo per il Partito dei pensionati, che già nel ’99 aveva ricevuto 76 volte ciò che aveva speso. Basti vedere il guadagno della Fiamma Tricolore (che ha incassato 81 volte di più), di Rifondazione (13 volte di più), dei Comunisti Italiani (12 volte di più), dell’Ulivo (7,8 volte di più), di Alessandra Mussolini (6 volte di più), della Lega (5,9 volte di più) ma anche dei grandi partiti. Totale delle spese accertate: 88 milioni di euro. Totale dei rimborsi: 249. Quasi il triplo.

 

Oramai capite perché il nostro Giuliano Ferrara temendo che l’azione popolare del 25 Aprile porti a eliminare il finanziamento pubblico ai giornali (per il suo “Il Foglio” con 1000 lettori al giorno prende 3,2 milioni di euro l’anno!!!) si sia messo in politica con un azione ideologica che, probabilmente, raccatterà quei 400.000 voti a livello nazionale che li permetteranno di azzannare l’ambizioso malloppo!

 

Io vi avverto! Voi reagite!

 

MAt

 

 

Annunci

0 Responses to “Rimborsi elettorali o finanziamento pubblico?”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Senso

" ... perchè sopprimere un ideale soffoca il pensiero, esprimerlo senza regole lo rende innocuo ! "

Al giorno d’oggi

aprile: 2008
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Post più letti

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: