29
Mar
08

fa il frocio con il culo degli altri

Ebbene ho analizzato in questi giorni una delibera che doveva essere discussa nel consiglio comunale di Roma in data 5 Dicembre 2008.All’ordine del giorno c’era “ la delibera firmata da 10mila cittadini romani, che prevedeva l’istituzione di un registro delle coppie di fatto; la proposta era in calendario giovedì scorso, ma era già previsto uno slittamento.” Inoltre “per l’articolo 8 dello statuto capitolino prevede che entro il 5 dicembre il Consiglio comunale debba votare la delibera di iniziativa popolare presentata sei mesi fa, il 5 giugno, con circa 10.200 firme, il doppio di quelle richieste, che chiede di istituire un registro comunale delle unioni civili. Esattamente come è stato già fatto in oltre trenta città italiane“.Scriveva Cristiana Alicata ,candidata PD e attivista del suddetto partito nella regione Lazio, circa la iniziativa che si sarebbe dovuta compiere da lì a pochi giorni (quanto riportato risale al 30 Novembre 2007): “Sappiamo tutti che il Registro delle Unioni, istituito nei comuni è uno strumento “tecnicamente” debole paragonato al vuoto legislativo di cui l’Italia è vittima rispetto a tutte le altre democrazie occidentali.  Il Partito Democratico è nato come un partito coraggioso, un partito che doveva dare delle risposte all’Italia, delle risposte che la politica così come era, non stava più fornendo e questo è innegabile. Veltroni si è candidato con un discorso al L ingotto in cui ha toccato dei temi caldi, compreso quello del riconoscimento delle coppie di fatto, in particolare dello stesso sesso visto che queste ultime non possono accedere al matrimonio civile. Ora si presenta l’occasione per il nostro sindaco, nostro segretario e futuro candidato premier, di dimostrare che con lui la politica sa dare delle risposte anche sui temi delicati…”. Il tema è quello delle unioni civili: Veltroni, alcune settimane prima del 5 Dicembre durante la trasmissione di Giuliano Ferrara, Otto e Mezzo, aveva “rimproverato” il governo per essersi speso sul tema delle unioni civili con queste parole: “Il tema delle unioni civili è uno di quelli che dovrebbe essere discusso in Parlamento”.
Ma adesso la situazione toccava direttamente a lui ed alla maggioranza nel consiglio comunale che lui rappresentava&hell ip;
 Ebbene come suo solito l’amante del “ma anche”, della diplomazia che riesce a dire si a chiunque, di colui che si era proclamato di fronte alle associazioni gay come paladino delle loro cause (ma anche quelle delle coppie non sposate), di fronte alla scelta così si mosse. Riporto quanto scritto da Panorama :” Nelle settimane scorse il capogruppo del Pd, Pino Battaglia, si era detto a favore (ndr. del registro). Poi, Veltroni è andato oltre Tevere. In udienza dal cardinale Tarcisio Bertone , Segretario di Stato vaticano. E tutto è cambiato. È stato scritto da varie parti che i due non hanno parlato della comune passione juventina, ma al prelato Veltroni avrebbe dato assicurazione che delle unioni civili non se ne sarebbe fatto nulla. Affermazioni mai smentite dal Campidoglio. Sta di fatto che dopo la visita in Vaticano la linea del Pd capitolino è mutata completamente.Si arriva quindi al fatidico giorno, il 5 Dicembre, la suddetta Cristiana Alicata insieme ad altri attivisti ed all’appoggio del Partito Radicale e della Rosa nel Pugno, organizza una manifestazione al di fuori del Campidoglio, oramai convinti che le belle parole spese per il registro da parte degli esponenti del PD erano oramai diventate vaghe elucubra zioni atte solo a sedare animi potenzialmente agitabili. La manifestazione risulterà essere un’insuccesso sia per le poche persone che vi parteciparono (circa 200) sia per il risultato nel dibattito nel comune.
Con 43 voti contrari e 12 a favore, la maggioranza si spacca e il consiglio comunale della capitale respinge la delibera di iniziativa popolare per l’istituzione del registro delle unioni di fatto. Come nelle tre votazioni precedenti, il Partito democratico ha votato contro i provvedimenti avanzati dalla sinistra. … Non c’era invece il sindaco Veltroni e il vicesindaco. “Il sindaco è in Abruzzo”, ha spiegato il suo staff e poi che “questa è un’iniziativa consiliare, non della giunta. E’ normale che lui non ci sia“.
Avete capito bene! Il Sindaco non si presenta nemmeno! Giustificando la sua assenza con un banale “Sono in Abruzzo”!
Ma perché lo hanno votato, dico io, i Romani? Per stare in Abruzzo quando c’è da discutere un delibera importante? Perché almeno non si è presentato davanti al suo consiglio comunale ed ha spiegato le sue idee “cambiate”?
Perché Veltroni non riesce a dire di no a nessuno in faccia e quando deve fare un contrappunto o delibera la stampa o qualche suo “scagnozzo”.
Mi ritorna alla mente un signor commento che ha rivolto all’attuale leader del PD il senatore a vita Francesco Cossiga . “”Quando mi è stato chiesto come il leader del Partito democratico Veltroni tratti il governo Prodi, mi è sovvenuto alla mente il giudizio-aforisma che il Duca François de La Rochefoucauld – personaggio francese del XVII secolo famoso per le sue massime ed i suoi aforismi – espresse in relazione ad una situazione analoga: ‘Fà il frocio con il culo degli altri!”’
Ebbene a questo punto cari miei amici Italiani decidete se volete che usi il vostro culo Veltroni o Berlusconi!
Buena suerte….

Annunci

5 Responses to “fa il frocio con il culo degli altri”


  1. 1 matlouis
    marzo 29, 2008 alle 8:09 pm

    Commento lasciato da LORENZO SOMIGLI il 28 Marzo 2008

    se il culo me lo devono fare….che me lo faccia veltroni!!!ma perdio berlusconi mai più!!!

  2. 2 matlouis
    marzo 29, 2008 alle 8:10 pm

    Commento lasciato il 28 MARZO 2008 da LORENZO SGATTI

    Non ci conosciamo Lorenzo comunque….sante parole!

  3. 3 matlouis
    marzo 29, 2008 alle 8:11 pm

    Commento lasciato il 28 MARZO da ALESSANDRO P___O

    Ragazzi, ma sinceramente… credete che chi andrà al governo farà qualcosa?
    Non esiste + il concetto di destra e sinistra.. ci sono un gruppo di industriali che hanno paura di perdere qualche migliaio di euro dei loro già infiniti patrimoni…
    Io nn credo proprio che cambierà qualcosa, l’Italia è un fenomeno complesso che va affrontato in un modo complesso ricco di storia nel bene e nel male.
    Cosa cazzo voglio dire con questo discorso? chesicurmentenonvenefragauncazzo… non voterò berlusconi, perchè errare è umano ma perseverare è diabolico… ed in questo momento ho una gran voglia di fare un lungo applauso a tutti quei ragazzi che non scappano.. che in Italia ci stanno, cercando tutti i giorni quel qualcosa di buono che c’è… un grande applauso a noi che lottiamo e che non ci arrendiamo a questo branco di casta, cazzi, mafia, merda e nonsocosacazzodipoliticiemagistrati..
    un grande applauso a chi continua ad uscire la sera anche se fidanzato…
    un grande applauso ai rincoglioniti come me che dormono 3 ore e mandano mail scollegate alle nove la mattina..
    un grande applauso..

  4. 4 matlouis
    marzo 29, 2008 alle 8:12 pm

    Commento lasciato da GIANNI ROMANO il 29 MARZO 2008

    …questa cosa del male minore mi ha rotto un pò i coglioni….

  5. 5 matlouis
    marzo 29, 2008 alle 8:13 pm

    Commento lasciato da MATLOUIS il 29 MARZO 2008

    Rispetto profondamente la tua scelta Veltroniana.

    Così come rispetto la scelta dei milioni di elettori che non si presenteranno a votare.
    Per appunto ti dico che Berlusconi si è già fatto due legislature da presidente del Consiglio e Veltroni una da vicepresidente e molte altre da parlamentare. Così perlomeno capisci che al governo e a governare c’è già stato e mi sembra una pura castroneria pensare che non abbia già avuto anche lui la possibilità di mettere in atto le sue idee (non credere che un primo ministro abbia tutti questi poteri in una coalizione). Oltre al fatto che ha avuto anche le possibilità di non votare le leggi ad personam, di eliminarle, di creare una legge sul conflitto di interessi ed una che non rendesse nullo il reato di falso in bilancio. Tutte cose che Veltroni, seppur al governo non ha fatto e non vorrà fare. Berlusconi non esiste senza sinistra e la sinistra non esiste senza Berlusconi. Credi a me che sono anche loro d’accordo alla sua esistenza senno in quegli 8 anni al govenro in cui ci sono stati avrebbero fatto in modo che un imprenditore con tre reti televisive e la Mondadori non potesse essere rieletto, ma non l’hanno mai fatto.
    Se te vuoi pensare di votare chi non permette questo, bhè, purtroppo guarda i programmi invece di parlare solo per partito preso e scoprirai che nel programma del Pd non si accenna né alle frequenze televisive, né al conflitto di interessi, né alle leggi ad personam. Se per te questo non è uno scandalo fai te.
    Questo non per dirti di perseverare votando la causa dei nostri mali ma perlomeno per capire che i suoi avversari non lo osteggiano ma lo “aiutano” lo stesso.

    I Toscani solo gente politicamente ottusa da decenni. Firenze è in mano alla sinistra da dopo la seconda guerra mondiale e sai come è ridotta. Lobby ed arretramento industriale (non esiste una e dico una ditta di nuove tecnologie), mala gestione del suolo pubblico sfruttamento ossessivo delle risorse del territorio. In un altro stato dopo l’alluvione si sarebbe cambiato registro e si sarebbero trovate le inevitabili responsabilità di giunte stantie e bloccate. Se poi credi che quello che dico non sia vero, beh, rileggiamoci la storia delle giunte fiorentine assieme e capirai perché anche te, giovane ed intraprendente, senza un bell’aggancio nella lobby fiorentina non farai mai un cazzo (imprenditorialmente parlando) di nuovo!

    Quindi per favore, ti rispetto, ma cercami delle motivazioni più soddisfacenti, mi pizzica la lingua quando sento gli stessi ragionamenti a Firenze da decenni


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Senso

" ... perchè sopprimere un ideale soffoca il pensiero, esprimerlo senza regole lo rende innocuo ! "

Al giorno d’oggi

marzo: 2008
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Post più letti

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: